• Associazione Commercianti zona di Bra
  • Via Euclide Milano, 8 12042 Bra
  • Contattaci +39 0172 413030

EMERGENZA SANITARIA CORONAVIRUS

EMERGENZA SANITARIA CORONAVIRUS

  • EMERGENZA SANITARIA CORONAVIRUS

 

Aggiornamento martedì 11 maggio 2020

DPCM 26 aprile – Sospensione dell'attività per strutture extra alberghiere

Circolare Federalberghi  n. 194 / 2020  Prot. n. 285 / FB

ALLE ASSOCIAZIONI ALBERGATORI

Il nuovo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 26 aprile 2020 non ha inserito le strutture ricettive classificate con codice Ateco 55.2 (villaggi turistici, ostelli della gioventù, rifugi di montagna, colonie marine e montane, affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence, alloggi connessi alle aziende agricole) tra le attività autorizzate a rimanere in esercizio (cfr. nostre circolari n. 120, 171 e 186 del 2020).

Come emerge dalla lettura delle FAQ sulla fase 2, pubblicate sul sito della Presidenza del Consiglio, l’elenco contenente i codici Ateco delle attività autorizzate deve considerarsi esaustivo, nel senso che non è più prevista la comunicazione al prefetto per proseguire le attività degli impianti a ciclo produttivo continuo, le attività dell'industria dell'aerospazio e della difesa, incluse le lavorazioni, gli impianti, i materiali, i servizi e le infrastrutture essenziali per la sicurezza nazionale e il soccorso pubblico, nonché le attività funzionali ad assicurare la continuità delle filiere produttive.

Il comma 10 dell’articolo 2 del decreto stabilisce comunque che le imprese, le cui attività sono comunque consentite alla data del 4 maggio 2020, proseguono la loro attività nel rispetto delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro individuate dal protocollo tra Governo e parti sociali del 14 marzo 2020, integrato il 24 aprile 2020, nonché dagli eventuali specifici protocolli di settore.

Pertanto, nel rispetto delle misure di contrasto e contenimento previste nei suddetti protocolli, possono continuare a rimanere in attività le imprese classificate con il codice Ateco 55.2 che hanno inviato prima del 4 maggio 2020 la comunicazione al prefetto, secondo le indicazioni dei precedenti decreti, ed il prefetto non abbia provveduto a sospendere l’attività.

È comunque confermata la possibilità, previa comunicazione al prefetto, di accesso ai locali aziendali di personale dipendente o terzi delegati per lo svolgimento di attività di vigilanza, attività conservative e di manutenzione, gestione dei pagamenti nonché attività di pulizia e sanificazione.

 

DPCM 26 aprile – Modifica degli allegati 1, 2 e 3 – Decreto Ministero sviluppo economico del 4 maggio 2020


Si informa che sulla GU 6 maggio 2020, n. 115, è stato pubblicato il primo decreto del Ministero dello sviluppo economico che modifica gli allegati 1, 2 e 3 del DPCM 26 aprile 2020.


Le modifiche sono le seguenti:
L' allegato 1 è stato integrato con le seguenti voci:

  • Commercio al dettaglio di natanti e accessori;
  • Commercio al dettaglio di biciclette e accessori.

L’allegato 2 è stato integrato con la voce:

  • Servizi di tolettatura degli animali da compagnia.

L’allegato 3 è stato integrato con i seguenti codici:

  • 77.12 Noleggio di autocarri ed altri veicoli pesanti;
  • 77.3 Noleggio di altre macchine, attrezzature e beni materiali;
  • 90.03.02 Attività di conservazione e restauro di opere d’arte.

Qui il testo della Gazzetta Ufficiale 

http://newsletter.ascombra.info/img/docs/All.1_COM.13_DM4maggio_all1,2,3_GU6mag20.pdf

 

Aggiornamento giovedì 30 aprile 2020

DECRETO 49 del Presidente della Regione Piemonte del 30 aprile 2020 con le disposizioni a partire da LUNEDI 4 MAGGIO

  • Take Away consentito per bar, ristoranti, pizzerie, pub, gelaterie, pasticcerie

La Regione ha recepito le nostre richieste per l'estensione dell'orario per l'asporto che sarà possibile dalle 6 alle 21.

Per tutte le altre categorie trova applicazione il DPCM del 26 aprile ed è pertanto CONCESSA L'APERTURA DELLE SEGUENTI ATTIVITA' AL DETTAGLIO:

  • Cartolerie
  • Librerie
  • Negozi abbigliamento e calzature bambini

Qui il testo integrale

http://newsletter.ascombra.info/img/docs/DPGR 49-2020.pdf

 

Aggiornamento lunedì 27 aprile 2020

DPCM 16 APRILE 2020_FASE 2 

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha annunciato in conferenza stampa le misure per il contenimento dell'emergenza Covid-19 nella cosiddetta "fase due" che entreranno in vigore dal 4 maggio 2020

Qui il testo integrale del Decreto:

http://www.governo.it/sites/new.governo.it/files/DPCM_20200426.pdf

Il Decreto contiene i seguenti allegati:

- All.to 1 commercio al dettaglio 

- All.to 2 servizi alla persona

- All.to 3 Codici Ateco Attività produttive industriali e commerciali consentite

- All.to 4 Misure igienico sanitarie

- All.to 5 Misure per gli esercizi commerciali

- All,to 6 Protocollo negli ambienti di lavoro

- All.to 7 Protocollo nei cantieri 

- All.to 8 Protocollo nel settore del trasporto e della logistica

- All.to 9 Linee guida per l'utilizzo dei mezzi di trasporto

- All.to 10  Prinicipi di monitoraggio del rischio sanitario

Aggiornamento lunedì 20 aprile 2020

Nota su apertura vendita al dettaglio di piante e fiori


Con una nota ai Sindaci dei Comuni piemontesi, l'assessore regionale al Commercio, Vittoria Poggio, ha sottolineato che "che l’intera filiera relativa alla produzione, al trasporto ed alla commercializzazione dei prodotti agricoli – tra i quali rientrano sicuramente anche i semi, le piante e fiori ornamentali, le piante in vaso, i fertilizzanti etc. - sia espressamente ricompresa nell’ambito delle attività consentite"

https://www.regione.piemonte.it/web/sites/default/files/media/documenti/2020-04/nota_su_apertura_vendita_al_dettaglio_di_piante_e_fiori.pdf

 

Decreto Presidente della Giunta Regionale n. 47 - 20 aprile 2020

Firmata dal presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio una ordinanza che prevede la chiusura di tutti gli esercizi commerciali nelle giornate del 25 aprile e 1° maggio, ad eccezione di farmacie, parafarmacie e di tutti gli esercizi dedicati alla vendita esclusiva di prodotti sanitari.

Aperte anche edicole e benzinai, oltre alle aree di servizio sulla rete autostradale.

Restano consentite, inoltre, le consegne a domicilio per tutti i settori merceologici, eseguite nel rispetto delle regole di sicurezza.

https://www.regione.piemonte.it/web/sites/default/files/media/documenti/2020-04/decreto_presidente_della_giunta_regionale_n._47_-_20_aprile_2020.pdf

Per approfondire consulta i chiarimenti

https://www.regione.piemonte.it/web/sites/default/files/media/documenti/2020-04/chiarimenti_decreto_presidente_della_giunta_regionale_n._47_-_20_aprile_2020.pdf

Aggiornamento sabato 11 aprile 2020

Decreto Presidente della Giunta Regionale n. 43 - 13 aprile 2020

Firmata l’ordinanza n. 43 che proroga fino al 3 maggio le misure attualmente in vigore per il contenimento del Coronavirus.
Pertanto restano chiuse anche le librerie, le cartolibrerie e i negozi di abbigliamento per l’infanzia; resta salva, però, la possibilità di vendita con consegna a domicilio per tutte le diverse categorie merceologiche.

Leggi il testo completo del Decreto Presidente della Giunta Regionale n. 43 - 13 aprile 2020

https://www.regione.piemonte.it/web/sites/default/files/media/documenti/2020-04/decreto_presidente_della_giunta_regionale_n._43_-_13_aprile_2020.pdf

Per approfondire consulta le precisazioni contenute nei Chiarimenti al Dpgr n. 43/2020

https://www.regione.piemonte.it/web/sites/default/files/media/documenti/2020-04/chiarimenti_al_decreto_presidente_della_giunta_regionale_n._43_-_13_aprile_2020.pdf

 

Aggiornamento sabato 11 aprile 2020

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ieri sera ha annunciato di aver firmato il nuovo DPCM con cui vengono prorogate fino al 3 maggio le misure restrittive sin qui adottate per il contenimento dell'emergenza epidemiologica da Covid-19.

Il nuovo DPCM prevede l''apertura, da martedì 14 aprile delle seguenti attività commerciali al dettaglio:

- cartolerie

- librerie

- abbigliamento e prodotti per bambini e neonati

Qui il testo del DPCM

http://www.governo.it/sites/new.governo.it/files/Dpcm_20200410.pdf

 

Aggiornamento giovedì 9 aprile 2020

REGIONE PIEMONTE: DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE N.41 - 9 APRILE 2020

Esercizi commerciali chiusi a Pasqua e Pasquetta. Un'ordinanza firmata questa sera dal presidente Alberto Cirio stabilisce la chiusura di tutti gli esercizi commerciali dalle ore 13 di domenica 12 aprile fino alla mezzanotte di lunedì 13 aprile, ad eccezione di farmacie, parafarmacie e di tutti gli esercizi dedicati alla vendita esclusiva di prodotti sanitari. Consentite le consegne a domicilio per tutti i settori merceologici, da eseguire nel rispetto delle regole di sicurezza.

https://www.regione.piemonte.it/web/sites/default/files/media/documenti/2020-04/decreto_presidente_della_giunta_regionale_n._41_-_9_aprile_2020.pdf

 

Aggiornamento martedì 7 aprile 2020

REGIONE PIEMONTE: DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE N.39 - 6 APRILE 2020

La presente ordinanza sostituisce il Dpgr n. 36 dpcmdel 3 aprile 2020 e proroga fino al 13 aprile le misure di contenimento al Coronavirus valide su tutto il territorio piemontese.

Leggi il testo completo del Decreto Presidente della Giunta Regionale n. 39 - 6 aprile 2020

https://www.regione.piemonte.it/web/sites/default/files/media/documenti/2020-04/decreto_presidente_della_giunta_regionale_n._39_-_6_aprile_2020.pdf

Consulta i Chiarimenti al Dpgr n. 39/2020

https://www.regione.piemonte.it/web/sites/default/files/media/documenti/2020-04/chiarimenti_a_dpgr_n._39_-_6_aprile_2020.pdf

REGIONE PIEMONTE: DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE N.38 - 6 APRILE 2020

Con l'ordinanza n. 38 del 6 aprile 2020 è consentito al servizio di trasporto pubblico non di linea per la consegna a domicilio di beni, spesa e medicinali. Il servizio dovrà essere svolto nel rispetto di tutte le disposizioni anti-contagio.
La tariffa per la consegna a domicilio avrà un tetto massimo di 7,50 euro per le consegne nel raggio di 2,5 km, di 10 euro al massimo nell’ambito del medesimo comune e di 15 euro al massimo nell'ambito di più comuni. Non saranno consentiti ulteriori indennizzi o sovrapprezzi.

Consulta il testo completo del Decreto Presidente della Giunta Regionale n. 38 - 6 aprile 2020

https://www.regione.piemonte.it/web/sites/default/files/media/documenti/2020-04/decreto_presidente_della_giunta_regionale_n._38_-_6_aprile_2020.pdf

 

Aggiornamento lunedì 6 aprile 2020

SIAE: ULTERIORE PROROGA AL 31 MAGGIO

La SIAE ha comunicato di aver prorogato al 31 maggio 2020:

  • la moratoria delle penali per ritardato pagamento dei diritti d’autore con riferimento ai “concertini”
  • la scadenza dei termini per il pagamento dell’abbonamento SIAE per musica d’ambiente;
  • le richieste di pagamento delle rate dei piani di rientro scadute relative ai mesi di febbraio-marzo-aprile.

Ricordiamo che la SIAE riconosce uno sconto alle imprese associate a Confcommercio Ascom Bra

Aggiornamento venerdì 3 aprile 2020

L’ordinanza del Piemonte prorogata al 13 aprile: ci sono novità

Il presidente Alberto Cirio ha firmato la proroga dell’ordinanza sulle misure di contenimento al Coronavirus valide su tutto il Piemonte: avrà efficacia fino al 13 aprile, in linea con il decreto del Governo

Il testo dell'ordinanza

https://www.regione.piemonte.it/web/sites/default/files/media/documenti/2020-04/ordinanza_3-4.pdf

I chiarimenti di interesse generale

https://www.regione.piemonte.it/web/sites/default/files/media/documenti/2020-04/chiarimenti_ord._36bis.pdf

Aggiornamento giovedì 2 aprile 2020

Sono stati prorogate tutte le misure restrittive di contenimento Covid-19 fino al 13 aprile. Lo ha annunciato ieri sera il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte in conferenza stampa. Qui il link al nuovo DPCM 1.4.2020

http://www.governo.it/sites/new.governo.it/files/DPCM_20200401.pdf

Aggiornamento mercoledì 1 aprile 2020

RICHIESTA BONUS 600 EURO: IMPORTANTE CHIARIMENTO INPS
Non ci sarà alcun ordine cronologico e le domande potranno essere inviate anche nei giorni successivi al 1 aprile collegandosi al sito e cliccando sul banner dedicato", dichiara ieri sera, 31 marzo, il presidente dell'Inps Pasquale Tridico.
Ribadisce cioè quanto scritto da Inps nel comunicato diffuso il 31 marzo: "Si ribadisce che non si tratta di un click day. Le domande potranno essere inviate anche nei giorni successivi al 1° aprile, collegandosi al sito e cliccando sul banner dedicato che compare sulla homepage".
Ricordiamo che il nostro Ufficio Fiscale provvederà ad effettuare tutti gli adempimenti necessari e l’inoltro all’INPS della domanda a tutti i clienti Ascom Bra che ne faranno richiesta
INFO: UFFICIO FISCALE ASCOM BRA | fiscale @ascombra.it

Aggiornamento martedì 31 marzo 2020

BONUS 600 EURO: CIRCOLARE INPS CON AGGIORNAMENTO

http://newsletter.ascombra.info/img/docs/600Euro_nota inps.pdf

BONUS 600 EURO: DAL PRIMO APRILE LE DOMANDE ALL'INPS

A chi spetta, come fare la richiesta e quali sono i requisiti

http://newsletter.ascombra.info/img/docs/600EURO PIVA.pdf

 

Aggiornamento lunedì 30 marzo 2020

CONSEGNE A DOMICILIO: CHIARIMENTI

http://newsletter.ascombra.info/img/docs/FAQ DOMICILIO DEF.pdf

CASSA INTEGRAZIONE IN DEROGA_aggiornamenti

http://newsletter.ascombra.info/img/docs/CIG IN DEROGA.pdf

 

 

Aggiornamento giovedì 26 marzo 2020

NUOVO MODELLO AUTODICHIARAZIONE SPOSTAMENTI

Le modifiche introdotte alla luce delle ultime disposizioni sugli spostamenti

È​ disponibile il modello di autodichiarazione per gli spostamenti, modificato sulla base delle ultime misure adottate per il contenimento della diffusione del virus Covid-19

https://www.interno.gov.it/it/sites/default/files/allegati/nuovo_modello_autodichiarazione_26.03.2020.pdf

A seguito del confronto intercorso tra il Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli, il Ministro dell’Economia e delle Finanze Roberto Gualtieri e le sigle sindacali nazionali, si sono convenute alcune modifiche all’allegato 1 del DPCM del 22 marzo 2020.

Alle imprese che non erano state sospese dal DPCM 22 marzo 2020 e che, per effetto del presente decreto, dovranno sospendere la propria attività, sarà consentita la possibilità di ultimare le attività necessarie alla sospensione, inclusa la spedizione della merce in giacenza, fino alla data del 28 marzo 2020

NUOVI CODICI ATECO

https://www.mise.gov.it/images/stories/normativa/DM-MiSE-25-03-20.pdf

Aggiornamento mercoledì 25 marzo 2020

CIRCOLARE PREFETTURA CUNEO | MODELLI AUTOCERTIFICAZIONE

http://newsletter.ascombra.info/img/docs/Modello 1 PREFETTURA.pdf

http://newsletter.ascombra.info/img/docs/Modello 2 PREFETTURA.pdf

http://newsletter.ascombra.info/img/docs/Modello 3 PREFETTURA.pdf

http://newsletter.ascombra.info/img/docs/NUOVO MODELLO 23 MARZO 2020.pdf

Aggiornamento martedì 24 marzo 2020

NUOVO MODELLO AUTODICHIRAZIONE SPOSTAMENTI

https://www.interno.gov.it/sites/default/files/allegati/nuovo_modello_autodichiarazione_23.03.2020_compilabile.pdf

LE REGOLE DEL PIEMONTE OGGI

Sintesi del DPCM 22 marzo e DL N.34  Regione Piemonte 21 marzo

http://newsletter.ascombra.info/img/docs/Regole Piemonte_23 marzo.pdf

Aggiornamento lunedì 23 marzo 2020

REGIONE PIEMONTE: CHIARIMENTI DI INTERESSE GENERALE AL DECRETO N.34 DEL 21.3.2020

https://www.regione.piemonte.it/web/sites/default/files/media/documenti/2020-03/chiarimenti_sul_decreto_presidente_della_giunta_regionale_n._34_-_21_marzo_2020.pdf?fbclid=IwAR1bnUbmtSrBqAxBA6pwKSoRw3dinlPeAk_btRI3-gwvNmY5Id-y4qX0tGM

SICUREZZA: PROTOCOLLO CONDIVISO DI REGOLAMENTAZIONE DELLE MISURE PER IL CONTRASTO E IL CONTENIMENTO DELLA DIFFUSIONE DEL VIRUS COVID – 19 NEGLI AMBIENTI DI LAVORO.

http://newsletter.ascombra.info/img/docs/PROTOCOLLO SICUREZZA COVID19.pdf

 

 

Aggiornamento domenica 22 marzo 2020

DPCM 22 MARZO 2020

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il dpcm che introduce ulteriori misure in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull'intero territorio nazionale.

Di seguito il testo del Dpcm e il relativo allegato

http://www.governo.it/sites/new.governo.it/files/dpcm_20200322.pdf

http://www.governo.it/sites/new.governo.it/files/dpcm_20200322_allegato_1.pdf

 

REGIONE PIEMONTE: DECRETO N. 34 DEL 21.3.2020

Ulteriori misure per la prevenzione e la gestione dell'epidemiologia da Covid-19

https://www.regione.piemonte.it/web/sites/default/files/media/documenti/2020-03/decreto_presidente_della_giunta_regionale_n._34_-_21_marzo_2020.pdf?fbclid=IwAR0_VLARryAwj0-_EFmnHaWLWMUDvbh103eTvQs0KD7IMvljFsj0mhHk-lw

Aggiornamento sabato 21 marzo 2020

AGENZIA DOGANE E MONOPOLI

Determinazione chiusura giochi 21.3.2020

http://newsletter.ascombra.info/img/docs/chiusura giochi_2132020 (1).pdf

Aggiornamento venerdì 20 marzo 2020

NUOVA ORDINANZA MINISTERO DELLA SALUTE

Si anticipa il testo della nuova ordinanza, recante ulteriori misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale, firmata in data odierna dal Ministro della Salute e in corso di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Nel rinviare alla lettura del provvedimento per le singole prescrizioni – efficaci dal 21 marzo al 25 marzo – si evidenzia, per quanto di diretto interesse, la seguente misura: chiusura degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, posti all’interno delle stazioni ferroviarie e lacustri, nonché nelle aree di servizio e rifornimento carburante, con esclusione di quelli situati lungo le autostrade, che possono vendere solo prodotti da asporto da consumarsi al di fuori dei locali; restano aperti quelli siti negli ospedali e negli aeroporti, con obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro

http://newsletter.ascombra.info/img/docs/Ministero della Salute 20 marzo 2020.pdf

 

Aggiornamento giovedì 19 marzo 2020

CIRCOLARE FEDERALBERGHI

SKY TV: SOSPENSIONE FATTURAZIONE SKYTV JN HOTEL FINO AL 3 APRILE


In considerazione delle condizioni di particolare difficoltà che le imprese stanno affrontando a causa dell’emergenza coronavirus, Sky ha accolto positivamente la sollecitazione di Federalberghi di supportare gli hotel in questo momento particolarmente critico, sospendendo la fatturazione del servizio Sky fino al 3 aprile, in attesa di comprendere meglio l’evolversi della situazione.

Per usufruire di tale agevolazione, non è necessario svolgere particolari procedure.

Seguirà una comunicazione specifica da Sky.

VOUCHER FEDERALBERGHI

FACSIMILE VOUCHER - ART. 88 DL 17 MARZO 2020 N, 18

L'articolo 88 del DL 17 marzo 2020 n. 18 estende ai contratti di soggiorno la possibilità di utilizzo del voucher quale alternativa al rimborso, nei casi di impossibilità sopravvenuta di cui all'articolo 28 del DL n. 9 del 2020.

La disposizione è applicabile a tutte le strutture ricettive italiane, a prescindere dalla nazionalità del cliente, o dalla sede dell'agenzia di viaggio o del portale attraverso cui è stata effettuata la prenotazione.

circolare Federalberghi:

http://newsletter.ascombra.info/img/docs/voucher federalberghi.pdf

facsimile voucher:

http://newsletter.ascombra.info/img/docs/allegato circ100-voucher federalberghi(1).pdf

 

 

Aggiornamento mercoledì 18 marzo 2020

DL CURA ITALIA_VADEMECUM

Un prospetto esplicativo delle misure economiche per lavoratori, imprese e famiglie contenute nel DL varato dal Governo

I nostri uffici fiscale/paghe e contabilità sono a disposizione di soci e clienti per tutte le informazioni in merito

http://newsletter.ascombra.info/img/docs/Vademecum DL CURA ITALIA.pdf

MIBACT: MISURE STRAORDINARIE PER TURISMO E CULTURA

“Il Consiglio dei Ministri ha approvato ulteriori misure in aiuto al turismo e alla cultura, settori duramente colpiti dalla diffusione del Coronavirus e dai provvedimenti adottati per contenere il contagio”. Così il ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini, al termine del Consiglio dei Ministri che ha varato un decreto legge per sostenere, tra gli altri, i lavoratori e le imprese del settore turistico e culturale.

“Gli interventi - sottolinea Franceschini -  tengono conto delle numerose istanze delle associazioni di categorie di questi settori con cui abbiamo avuto una stretta interlocuzione in queste settimane. Dalle indennità ai lavoratori dei diversi comparti, al fondo di emergenza per lo spettacolo, il cinema e l’audiovisivo, fino al sostegno per alberghi e imprese turistiche, sono numerose le misure messe in campo dal Governo per sostenere in questa prima fase l’industria culturale, creativa e il turismo, uno dei principali motori del Paese”.

I provvedimenti approvati oggi integrano e rafforzano le misure per il turismo contenute nel primo decreto con cui il governo ha previsto la sospensione dei versamenti previdenziali e contributivi per alberghi agenzie e tour operator di tutta Italia e la possibilità per le agenzie di rimborsare i clienti con un voucher.

http://www.ascombra.it/download/03def_misure_straordinarie_turismo_cultura.pdf

AGENZIA ENTRATE: SOSPESI I PAGAMENTI DI CARTELLE E AVVISI

L’agenzia delle entrate riscossione chiude i propri sportelli garantendo servizi web e call center h 24.

Con il decreto legge approvato dal Consiglio dei Ministri il 16 marzo scorso ed in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, viene prevista la sospensione dei termini dei versamenti che scadono nel periodo dall’8 marzo al 31 maggio 2020, derivanti da cartelle di pagamento emesse dagli agenti della riscossione, nonché dagli avvisi di accertamento esecutivi emessi dall’Agenzia delle entrate e dagli avvisi di addebito emessi dagli enti previdenziali.

I versamenti sospesi dovranno essere effettuati entro il 30 giugno 2020. Viene, inoltre, previsto il differimento al 31 maggio 2020 del termine di versamento del 28 febbraio 2020, relativo alla “rottamazione-ter”, nonché del termine del 31 marzo 2020 in materia di “saldo e stralcio”.

La nuova norma, infine, prevede lo slittamento dei termini di presentazione delle comunicazioni di inesigibilità che gli agenti della riscossione devono presentare con riferimento ai carichi ad essi affidati negli anni 2018, 2019 e 2020, che scadrebbero, rispettivamente, nel 2021, nel 2022 e nel 2023.

Con tale disposizione si vuole tenere conto:

• della sospensione generalizzata dei termini di versamento delle somme derivanti dai carichi affidati agli agenti della riscossione, disposta a causa degli effetti negativi che l’emergenza epidemiologica da COVID-19 sta producendo sul tessuto socio-economico nazionale;

• dell’esigenza di evitare che l’approssimarsi della scadenza dei termini di presentazione delle relative comunicazioni di inesigibilità imponga agli agenti della riscossione di portare a termine le attività di riscossione riguardanti i carichi ad essi affidati negli anni 2018, 2019 e 2020 e, in tal modo, di intensificare le azioni di recupero coattivo nei confronti di soggetti che prevedibilmente, anche una volta scadute le predette sospensioni, continueranno ad avere difficoltà nell’assolvimento delle obbligazioni derivanti dai carichi in parola.

In considerazione delle predette misure contenute nel citato decreto legge e al fine di  tutelare al meglio la salute dei cittadini e del personale addetto, l’Agenzia delle Entrate Riscossione ha comunicato che è stata disposta la chiusura dal 18 marzo al 25 marzo 2020 dei propri sportelli presenti su tutto il territorio nazionale, che erogano servizi al pubblico.

Il personale dell’Ente di riscossione, attraverso attività di back office, garantirà l’operatività e la fruibilità dei servizi online, disponibili h24 sul portale www.agenziaentrateriscossione.gov.it e sull’App Equiclick, fornendo assistenza con i consueti canali di ascolto che, per l’occasione, sono stati potenziati con nuovi indirizzi e-mail per eventuali richieste di assistenza, urgenti e indifferibili, riferite, ad esempio, a procedure attivate prima del periodo sospensivo.

Per informazioni e assistenza è disponibile anche il contact center di Agenzia delle entrate-Riscossione, attivo tutti i giorni, 24 ore su 24 e, con operatore, dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle 18, al numero unico 06 01 01, sia da telefono fisso che da cellulare.”

Aggiornamento martedì 17 marzo 2020

NUOVO MODULO AUTOCERTIFICAZIONE PER GLI SPOSTAMENTI

È on line il nuovo modello di autodichiarazioni in caso di spostamenti che contiene una nuova voce con la quale l'interessato deve autodichiarare di non trovarsi nelle condizioni previste dall'art. 1, comma 1, lett. c) del D.P.C.M. 8 marzo 2020 che reca un divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per i soggetti sottoposti alla misura della quarantena ovvero risultati positivi al virus "COVID-19".

Il nuovo modello prevede anche che l'operatore di polizia controfirmi l'autodichiarazione, attestando che essa viene resa in sua presenza e previa identificazione del dichiarante. In tal modo il cittadino viene esonerato dall'onere di allegare all'autodichiarazione una fotocopia del proprio documento di identità.

https://www.interno.gov.it/sites/default/files/allegati/modulo-autodichiarazione-17.3.2020.pdf

 

Aggiornamento lunedì 16 marzo 2020

DECRETO LEGGE  #CURAITALIA 16 MARZO 2020

Una prima sintesi delle misure economiche del decreto legge #CuraItalia

http://newsletter.ascombra.info/img/docs/CURA-ITALIA.pdf.pdf

            ASCOM BRA: CHIUSURA UFFICI DAL 17 AL 25 MARZO 2020

Verrà garantito il servizio tramite assistenza telefonica al numero 0172 413030 (int.5) e via mail:

- settore fiscale/contabilità: fiscale@ascombra.it

- settore paghe: paghe@ascombra.it

- altro: info@ascombra.it

Per la consegna o il ritiro di documenti si potrà accedere dalla porta retrostante l'ingresso della sede, suonando il campanello.

Per le pratiche non rinviabili e urgenti si potrà accedere agli uffici previo appuntamento

PROTOCOLLO 14 MARZO 2020 DI REGOLAMENTAZIONE DELLE MISURE PER IL CONTRASTO E IL CONTENIMENTO DELLA DIFFUSIONE DEL COVID-19 NEGLI AMBIENTI DI LAVORO

http://newsletter.ascombra.info/img/docs/allegato circ82-protocollo del 14 marzo 2020.pdf

Aggiornamento venerdì 13 marzo 2020

REGIONE PIEMONTE - STRUTTURE RICETTIVE PIEMONTESI: MODIFICA PERIOI DI APERTURA PER L'ANNO 2020

L' Ascom di Bra è l'organizzazione più rappresentativa a livello locale delle imprese del commercio, turismo e servizi: Promuove e tutela gli interessi morali, sociali ed economici degli associati nei confronti di qualunque organismo pubblico o privato, in armonia con gli indirizzi della Confcommercio nazionale e delle organizzazioni nazionali di categoria.

Dove Siamo
Sede e Contatti
Associazione Commercianti
zona di Bra


Via Euclide Milano, 8
12042 Bra CN Italia
PI: 03646910046
CF: 82001360047

+39 0172 413030
info@ascombra.it
telemaco.bra@pec.it