• Associazione Commercianti zona di Bra
  • Via Euclide Milano, 8 12042 Bra
  • Contattaci +39 0172 413030

BONUS E CREDITI DI IMPOSTA IN SCADENZA A OTTOBRE

BONUS E CREDITI DI IMPOSTA IN SCADENZA A OTTOBRE

  • BONUS E CREDITI DI IMPOSTA IN SCADENZA A OTTOBRE

BONUS UNA TANTUM EDICOLE (PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI, Dipartimento per l'informazione e l'editoria)

Soggetti beneficiari e requisiti

Il contributo è riconosciuto alle persone fisiche, non titolari di redditi da lavoro dipendente o redditi da pensione, che esercitano, in forma di impresa individuale ovvero quale socio titolare dell’attività nell'ambito di società di persone, attività di rivendita esclusiva di giornali e riviste, con indicazione nel registro delle imprese del codice di classificazione ATECO 47.62.10 quale codice di attività primario;

Calcolo del contributo teorico assegnabile

Il contributo è riconosciuto nel limite massimo di 500 euro a ciascuno dei soggetti ammessi.

Qualora il totale teorico dei contributi da erogare sia superiore all’ammontare delle risorse disponibili Il Dipartimento per l'Informazione e l'Editoria provvede al ricalcolo proporzionale per tutti i richiedenti ammessi.

Erogazione del contributo

Il contributo è erogato mediante accredito sul conto corrente intestato al beneficiario, dichiarato nella domanda di accesso.

Presentazione delle Istanze

Le domande di contributo potranno essere presentate a partire dalla data del 01 ottobre 2020 fino alla data del 30 ottobre 2020.

CREDITO DI IMPOSTA, PER GLI ESERCENTI DI ATTIVITA' COMMERCIALI CHE OPERANO NEL SETTORE DELLA  VENDITA AL DETTAGLIO DI LIBRI (MINISTERO BENI E ATTIVITA' CULTURALI)

Soggetti beneficiari e requisiti


Esercenti di attività commerciali che operano nel settore della vendita al dettaglio di libri in esercizi specializzati con codice ATECO principale 47.61 o 47.79.1, che abbiano sviluppato nel corso dell'esercizio finanziario precedente ricavi derivanti da cessione di libri pari ad almeno il 70% dei ricavi complessivamente dichiarati.


Calcolo del contributo teorico assegnabile


Il credito di imposta è concesso a ciascun esercente fino all'importo massimo annuo di 20.000,00 Euro per gli esercenti di librerie che non risultano ricomprese in gruppi editoriali dagli stessi direttamente gestite e di 10.000,00 Euro per gli altri esercenti.
Il credito d'imposta è parametrato, con riferimento al singolo punto vendita, alle seguenti voci di spesa da riferirsi agli importi dovuti nell'anno precedente la richiesta di credito di imposta e per i seguenti massimali:

PARAMETRO    MASSIMALI
Imposta municipale unica - IMU    3.000,00 €
Tributo per i servizi indivisibili - TASI    500,00 €
Tassa sui rifiuti - TARI    1.500,00 €
Imposta sulla pubblicità    1.500,00 €
Tassa per l'occupazione di suolo pubblico    1.000,00 €
Spese per locazione, al netto IVA    8.000,00 €
Spese per mutuo    3.000,00 €
Contributi previdenziali e assistenziali per il personale dipendente   8.000,00 €

Qualora il totale teorico dei contributi da erogare sia superiore all’ammontare delle risorse disponibili la D.G. Biblioteche ed Istituti Culturali provvede al ricalcolo proporzionale per tutti i richiedenti ammessi.

Percentuale delle voci di costo utilizzati quali parametri valida per quantificare il credito di imposta teorico
Scaglioni di fatturato annuo derivante dalla vendita di libri, con riferimento all'anno precedente    

Percentuale di ciascuna voce di costo valida per quantificare il credito di imposta teorico spettante
Fino a euro 300.000,00 €    100%
Compreso tra euro 300.000,00 € e 600.000,00 €    75%
Compreso tra euro 600.000,00 € e 900.000,00 €    50%
Superiore a 900.000,00 €    25%

Presentazione delle Istanze
Le domande di contributo potranno essere presentate a partire dalla data del 24 settembre 2020 fino alla data del 23 ottobre 2020 (ore 12:00).

BONUS CULTURA REGIONE PIEMONTE

Fino a sabato 31 ottobre 2020 è attivo il bando per richiedere la corresponsione del Bonus Cultura della Regione Piemonte.

Il sostegno è dedicato al comparto culturale tramite la concessione di un contributo una tantum a fondo perduto per le organizzazione culturali piemontesi che non hanno accesso - o che non intendono accedere - ai contributi ordinari in materia di cultura, e alle imprese e agli operatori aventi partita IVA e sede legale e operativa in Piemonte, che operano in ambito culturale e dell'indotto a supporto delle attività del comparto.

Le risorse complessive ammontano a 3 milioni di euro e il bonus verrà erogato nella forma di 700 euro per i lavoratori autonomi e per le imprese individuali, e di 1.000 euro per i soggetti costituiti in forma di associazione o di altra tipologia di ente non lucrativo di diritto privato o di società.

Per le imprese e i liberi professionisti, i codici ATECO e i relativi sottocodici ammessi al Bonus sono:

- 59.11 (attività di produzione cinematografica);

- 59.12 (attività di post-produzione cinematografica);

- 59.13 (attività di distribuzione cinematografica);

- 59.20 (attività di registrazione sonora);

- 74.10.2 (attività di design);

- 74.10.29 (altre attività di disegnatori grafici);

- 74.20 (attività fotografiche);

- 74.30 (attività di interpreti e traduttori) per i quali occorre caricare sulla piattaforma anche copia della qualifica di attestazione professionale;

- 79.90.20 (attività delle guide turistiche) per le quali occorre caricare sulla piattaforma anche copia del tesserino identificativo regionale;

- 82.30 (organizzazione di convegni e fiere);

- 85.52 (formazione culturale);

- 90.01 (rappresentazioni artistiche);

- 90.02 (attività di supporto alle rappresentazioni artistiche);

- 90.03 (creazioni artistiche e letterarie);

- 90.04 (gestione di strutture artistiche);

- 91.01 (attività di biblioteche e archivi);

- 91.02 (attività di musei);

- 91.03 (gestione di luoghi e monumenti storici);

- 93.19.92 (attività delle guide alpine) per le quali occorre caricare sulla piattaforma anche copia del tesserino identificativo regionale;

- 94.99.2 (attività di organizzazioni che perseguono fini culturali) per le quali occorre caricare sulla piattaforma anche copia dello Statuto in corso di validità.

La procedura di presentazione delle domande è «a sportello» e, pertanto, le stesse possono essere presentate continuativamente, fatte salve eventuali comunicazioni di termine/sospensione per esaurimento della dotazione finanziaria disponibili da parte di Finpiemonte.

I nostri uffici sono a  disposizione per la consulenza e l'inoltro della domanda di contributo

Per maggiori informazioni contattare Bo' Gavino e Lenta Debora

Tel. 0172 413030

 e-mail :gavino.bo@ascombra.it debora.lenta@ascombra.it

 

  • Pubblicato il: 09/10/2020
  • Admin

L' Ascom di Bra è l'organizzazione più rappresentativa a livello locale delle imprese del commercio, turismo e servizi: Promuove e tutela gli interessi morali, sociali ed economici degli associati nei confronti di qualunque organismo pubblico o privato, in armonia con gli indirizzi della Confcommercio nazionale e delle organizzazioni nazionali di categoria.

Dove Siamo
Sede e Contatti
Associazione Commercianti
zona di Bra


Via Euclide Milano, 8
12042 Bra CN Italia
PI: 03646910046
CF: 82001360047

+39 0172 413030
info@ascombra.it
telemaco.bra@pec.it